30/09/2014. CONSIGLIO COMUNALE A PIOSSASCO. RIFLESSIONI IN MERITO

Home  »  STEFANO NELLE ISTITUZIONI  »  2014- 2019. 20° LEGISLATURA IN CONSIGLIO COMUNALE A PIOSSASCO (TORINO)  »  30/09/2014. CONSIGLIO COMUNALE A PIOSSASCO. RIFLESSIONI IN MERITO
Ott 1, 2014 Commenti disabilitati su 30/09/2014. CONSIGLIO COMUNALE A PIOSSASCO. RIFLESSIONI IN MERITO Stefano Polastri

“Da Consigliere Comunale non posso esentarmi e tirarmi indietro di fronte a scelte “di campo” per cui, in coerenza e continuità rispetto alla scorsa legislatura sono stato eletto  e vorrei rimarcare, il primo  della lista di Forza Italia e in assoluto di tutta l’attuale minoranza”.

“Come ho ribadito molte volte, il mio impegno é interpretare una minoranza responsabile  – continua Polastri – votando  i provvedimenti che reputo positivi per i miei concittadini, propositivo, critico e fermo sugli interventi che reputo non adeguati senza cadere in polemiche sterili a cui oramai assistiamo sistematicamente.

Nel merito di questo consiglio comunale alcune considerazioni dei punti trattati:

  • Punto 3 Ricognizione sullo stato di attuazione e salvaguardia degli equilibri di bilancio. Uno dei punti cardine per cui ho ricevuto il mandato popolare é sicuramente il proseguimento dell’iter per arrivare ad avere finalmente un Palazzo Comunale degno della nostra Cittá situato nell’area odierna mediante la ristrutturazione di essa. Nel merito del bilancio, considerato che  ho rilevato luci e ombre, il mio voto é di astensione. Ombre perché non vedo per esempio provvedimento per il locale del cinema che fa letteralmente “acqua” da tutte le parti e mi riferisco proprio alla struttura di per sé. Vedo per quanto riguarda la SP6 la volontà della messa in sicurezza  ma ancora nulla per il discorso delle piazzole del bus e la sospirata rotonda nell’incrocio dei Brentatori con i numerosi benefici che porterebbe per la sicurezza della circolazione e le attività connesse agli agricoltori. Andare a sindacare sull’effimero serve forse a farsi riprendere dalle telecamere e offrire un po di spettacolo, io bado alla sostanza.

“Per entrare concretamente in un tema politico e di linea politica che sta tenendo il mio partito, ritengo un enorme errore che a Piossasco, Forza Italia, forza moderata e liberale da sempre , ricerchi sponda e ancor di più rincorra, chi fa della demagogia un cavallo di battaglia. Nella passata legislatura come centro-destra si è fatto un buon lavoro, ovviamente si può migliorare e fare ancora meglio ma con continuità. Essendo rieletto, porterò avanti un’azione politica credibile che sarà coerente con le azioni intraprese. Penso immediatamente al Palazzo Comunale e a Corona Verde traducendo il sede di voto non solo parole ma fatti”.

“Attendo – conclude Polastri – di poter iniziare l’attività nelle commissioni e portare un concreto contributo alle tematiche per cui sono stato chiamato, cultura, lavoro e regolamento del consiglio comunale”.

Consigliere Stefano Polastri