MEDIAZIONE CIVILE – DAL 20 MARZO OBBLIGATORIA PER LE CONTROVERSIE IN AMBITO DI ASSICURAZIONI E CONDOMINIO

Home  »  APPROFONDIMENTI  »  MEDIAZIONE CIVILE  »  MEDIAZIONE CIVILE – DAL 20 MARZO OBBLIGATORIA PER LE CONTROVERSIE IN AMBITO DI ASSICURAZIONI E CONDOMINIO
Mar 11, 2012 Commenti disabilitati su MEDIAZIONE CIVILE – DAL 20 MARZO OBBLIGATORIA PER LE CONTROVERSIE IN AMBITO DI ASSICURAZIONI E CONDOMINIO Stefano Polastri

mediazione_civileIl 20 marzo prossimo l’obbligatorietà della mediazione (D.lgs. n. 28/2010 e s.m.i.) si estende alle liti condominiali e alle controversie relative alla responsabilità civile auto. Scatta cioè l’obbligo, dove sino ad ora esisteva invece solo la facoltà, di ricorrere al mediatore civile, condizione necessaria per accedere al giudizio di un giudice. Queste due materie si aggiungono alle altre già rese obbligatorie dal D.lgs. n. 28/2010, precisamente dall’art. 5, che sono: diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di azienda, risarcimento del danno da responsabilità medica, risarcimento del danno da diffamazione a mezzo stampa, contratti assicurativi, bancari e finanziari. Ma come si fa a ricorrere e come funziona, in pratica, la mediazione? La prima cosa da fare per accedere alla mediazione è aprire un’istanza, da presentare presso l’Organismo di mediazione, versando la quota stabilita dall’Organismo. Da quando l’istanza viene presentata parte quindi il conto dei 4 mesi entro i quali la mediazione si deve concludere. A questo punto il Responsabile dell’Organismo fissa un incontro tra le parti entro i 15 giorni successivi. Incontro a cui, in caso di mediazione obbligatoria, le parti sono tenute a presentarsi. Da questo primo incontro, e/o dai successivi, può nascere o meno un accordo. Quando poi quest’ultimo non si trova la mediazione si considera esaurita e le parti possono rivolgersi al Tribunale.

L’ufficio del Consigliere Stefano Polastri è a disposizione per chiarimenti e approfondimenti sui temi della mediazione civile, arbitro presso l’Organismo di Mediazione OMCI.